Latest News


Netherlands: Asylum authorities failed to take into account best interests of the child when considering internal protection alternative

Date: 
Monday, May 1, 2017

On 1 May 2017, the Dutch Court of Appeal in The Hague decided to grant an appeal to an unaccompanied minor from Iraq, largely relying on the principle of best interests of the child.
 

Netherlands: Council of State quashed decision requiring individual guarantees before transferring vulnerable persons to Italy

Date: 
Thursday, May 11, 2017

On 11 May 2017, the Dutch Council of State ruled on a case concerning a return to Italy under the Dublin procedure of victim of sexual abuse who was receiving appropriate psychological support in the Netherlands.

Netherlands: Council of State allows return to Italy of beneficiary who had residence permit expired

Date: 
Tuesday, May 9, 2017

On 9 May 2017, the Dutch Council of State ruled in favour of the State Secretary and quashed a previous decision by the Court of Appeal of The Hague which had obliged the State Secretary to reconsider an inadmissibility decision.

Latest Cases


Country of Decision: Italy , Country of Applicant: Unknown , Keywords: Accesso effettivo alle procedure, Obbligo di motivare, Trattenimento , Date of Decision: 09-04-2015

Qualora la Questura desideri prorogare il provvedimento di trattenimento presso un Centro di permanenza temporanea è necessario che al ricorrente sia garantito il rispetto del principio di contraddittorio.

Nel caso in cui il ricorrente sollevi un’eccezione in merito alla violazione del suo diritto al contradditorio, è necessario motivare circa le ragioni che ostano al suddetto accoglimento.

In caso contrario, il provvedimento di trattenimento è nullo.

Country of Decision: Italy , Country of Applicant: Unknown , Keywords: Dublin Transfer, Effective access to procedures, Effective remedy (right to), Procedural guarantees , Date of Decision: 02-02-2016

Le garanzie dell’Art. 26 e 27 del regolamento UE n. 604/2013 circa gli stranieri che avanzano domanda di protezione internazionale sono inderogabili.

Tali garanzie non sono rispettate quando viene violato il diritto di informazione sui mezzi di impugnazione disponibili e il diritto a un ricorso effettivo avverso una decisione di trasferimento.

Country of Decision: Italy , Country of Applicant: Nigeria , Keywords: Accesso al mercato del lavoro, Circostanze personali del richiedente, Conflitto armato, Informazioni sul paese di origine, Obbligo / dovere di cooperare, Obbligo del richiedente, Onere della prova, Persecuzione (atti di), Valutazione di credibilità, Violenza indiscriminata , Date of Decision: 02-12-2014

La descrizione da parte del richiedente protezione internazionale  di una situazione di rischio per la propria vita o l’incolumità fisica che derivi dall’imposizione di violenza verso un genere, un gruppo sociale, religioso o familiare, quando sia tollerata, approvata o non fronteggiabile dalle autorità statuali, impone un approfondimento istruttorio officioso da parte del Giudice diretto a verificare il grado di diffusione ed impunità dei comportamenti violenti descritti e la risposta delle autorità statuali.

About EDAL


The European Database of Asylum Law (EDAL) is an online database co-ordinated by the European Council on Refugees and Exiles (ECRE) and a compilation of summaries of refugee and asylum case law from the courts of 20 European states, the Court of Justice of the European Union (CJEU) and the European Court of Human Rights (ECtHR). The summaries are published in English and in the relevant state’s national language.

For more information please see here.

If you are interested in contributing an article on a relevant subject to the EDAL blog or would like to inform us about an important national judgment, please kindly send an email to Amanda Taylor (ataylor@ecre.org) or Julia Zelvenska (jzelvenska@ecre.org).